Accedere al trasporto sociale continuativo

Accedere al trasporto sociale continuativo

Per trasporto sociale continuativo si intende il servizio di trasporto a favore di persone in condizione di fragilità presso centri educativi, sociali o riabilitativi o, comunque, il servizio effettuato nell’ambito di progetti individuali elaborati dal Servizio Sociale comunale, gestiti dal Comune in proprio, o attraverso convenzioni o accordi con soggetti terzi, nei limiti delle risorse disponibili.

Il trasporto sociale continuativo attivato dal comune deve avere le seguenti caratteristiche:

  • pari o superiore a un viaggio la settimana 
  • per nove mesi verso la stessa destinazione
  • entro il raggio di 30 km dal territorio comunale. In casi eccezionali, valutati dal servizio sociale comunale, il trasporto può essere organizzato anche per destinazioni più lontane.

Il servizio di trasporto sociale ha lo scopo di favorire l’integrazione sociale dei cittadini, garantendo l’opportunità di raggiungere le sedi educative, sociali e riabilitative alle persone che sono impossibilitate a farlo autonomamente.

Il servizio è rivolto a soggetti in condizione di fragilità, nel rispetto del seguente ordine di priorità:

  • minori con provvedimento dell’autorità giudiziaria o con specifico progetto individualizzato di supporto alla genitorialità
  • minori disabili in età di obbligo scolastico per il raggiungimento delle relative strutture individuate in accordo con il Servizio Sociale comunale
  • disabili
  • anziani non autosufficienti
  • altre persone a diverso titolo in carico al servizio sociale. L’eventuale attivazione del servizio avviene su richiesta dell’interessato o di chiunque sia informato delle necessità assistenziali in cui versa la persona.

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Salute Trasporti
Sezioni: Servizi sociali
Ultimo aggiornamento: 03/11/2020 12:57.03